CONDANNATA A DUE ANNI TERESA GANDOLFO, DOVRA’ RISARCIRE IL COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA

Il tribunale di Alessandria con rito abbreviato ha inflitto due anni di reclusione con la condizionale all’ex direttrice del nido “E. Morando” Teresa Gandolfo, accusata di peculato e truffa aggravata.

La ex Dirigente comunale non versava nelle casse comunali l’incasso in contanti di bambini ammessi impropriamente a frequentare la struttura, accogliendone un numero superiore al consentito. Una sorta di gestione parallela, che ha causato un ammanco nel bilancio comunale di centinaia di migliaia di euro.

L’irregolarità nella contabilità, segnalata dal sindaco Alberto Basso, ha dato il via alle indagini, chiuse ora dal tribunale di Alessandria con la condanna a due anni di reclusione e l’esborso di 260.000 euro da dare al Comune. La figura apicale della struttura era persona nella quale veniva riposta piena fiducia.

Teresa Gandolfo ha risarcito il danno al Comune con 40.000 euro e poi con 51.000 della sua liquidazione. Il giudice, al momento della condanna, ha disposto una provvisionale, a favore del Comune, di 260.000 euro ,rimandando al tribunale civile il calcolo dei danni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: