LA PROTESTA DEGLI ALLEVATORI DELLA RAZZA BOVINA PIEMONTESE

Oltre cento persone hanno manifestato lunedì a Carrù, davanti alla sede di Coalvi, il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese, in occasione del Comitato direttivo.

La protesta è nata per il problema del crollo dei prezzi della Piemontese e l’inefficacia delle azioni del Consorzio sul mercato per la tutela e la valorizzazione della razza. Tra i manifestanti molti rappresentanti degli Amici della Piemontese, allevatori della razza.

Il presidente provinciale CIA Alessandria, Gian Piero Ameglio, allevatore della razza a Franchini d’Altavilla spiega: “Durante il periodo di lockdown si è accentuata la crisi su alcuni comparti della Razza Bovina Piemontese, che ha visto un crollo importante sui mercati. Ciò mette in difficoltà le aziende, che non riescono a finalizzare un reddito adeguato. La speranza è che l’iniziativa di protesta avvenuta lo scorso lunedì possa avviare un processo di promozione e apertura verso nuovi mercati, sia a livello nazionale che, in seguito, in ambito estero. Esprimo vicinanza nei confronti dei colleghi in difficoltà e mi sento coinvolto nelle argomentazioni della protesta”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: