LERMA IL POKER DEL RISCATTO, I BIANCOROSSI SI RIALZANO DOPO IL KO DI VIGNOLE BORBERA

Quando si cade bisogna subito rialzarsi, recita una antico proverbio; il Lerma, chiamato al riscatto dopo lo 0-2 di Vignole, lo applica alla perfezione ottenendo un perentorio 4-0 ai danni dell’Aurora Pontecurone.

Entrambe le formazioni scendono in campo con molti assenti, mister Fusetti schiera un centrocampo dove gli interni sono Montobbio e Pestarino, in attacco M’Baye è supportato da Bono che però veste i panni del suggeritore; il Lerma comincia subito forte e dopo sette minuti un diagonale di Luca Barletto viene respinto da Dottino, poi poco dopo ecco il vantaggio: M’Baye si invola sulla fascia e crossa, Barletto di testa piega Dottino.

Gioca in scioltezza il Lerma, dove Montobbio funge da faro di tutte le azioni, dove Barletto sembra incontenibile sulla fascia, l’ Aurora Pontecurone invece si appoggia sulle giocate di Chilelli, troppo isolato però e ben marcato dai difensori biancorossi; fioccano le occasioni, una combinazione Milanese-M’ Baye porta quest’ultimo al tiro potente, respinto però da Dottino, ci prova cinque minuti dopo Scapolan da fuori area con palla di poco sul fondo.

Luca Barletto tenta il raddoppio ma la palla finisce sul fondo poi lo stesso numero sette mette Milanese davanti a Dottino ma al “professore” non riesce la deviazione vincente.

Lo stesso Milanese però dopo tre minuti avvia l’azione del 2-0; sulla fascia salta un uomo e lascia partire un assist che M’Baye sfrutta alla perfezione; e l’Aurora, vi chiederete, che fine hà fatto?; in realtà gli ospiti hanno un’unica occasione nel primo tempo, una punizione di Bivona dai ventidue metri che però viene messa in corner da un bel tuffo di Zimbalatti, sempre vigile.

Il 3-0 arriva poco prima dello scadere, con Luca Barletto che serve M’Baye per la doppietta personale, poi un minuto dopo Milanese spedisce alto davanti a Dottino.

Nella ripresa il Lerma abbassa il ritmo, tuttavia arriva il poker: Repetto serve La Neve, Dottino respinge ma la palla carambola sullo stinco di Gueye per poi rotolare lentamente in rete.

Entra Mugnai e ricominciano le occasioni: il fantasista duetta con Repetto e poi serve La Neve, palla alta; lo stesso Mugnai poi costringe Dottino al corner con un bel tiro, dalla bandierina palla respinta, arriva Cartolari che con un gran tiro impegna ancora l’estremo difensore ospite.

L’Ultima occasione vede Milanese e Mugnai al tiro, Dottino respinge entrambe le conclusioni; al di là delle assenze la differenza tecnica tra le due squadre si è vista, per il Lerma la giusta risposta dopo la sconfitta di Vignole, per l’Aurora Pontecurone un inizio di campionato che non sembra promettere molto.

IL DOPOGARA: “PIU’ CONCENTRATI RISPETTO A VIGNOLE” – “DANNI LIMITATI”

Giacomo Bono, il primo ad uscire dagli spogliatoi, è soddisfatto di questa vittoria:” Abbiamo segnato dopo appena dieci minuti e poi abbiamo fatto un buon pressing, questo 4-0 direi che è giusto”.

Lo stesso Bono poi si sofferma sulla classifica:” Ci siamo anche noi per la promozione, siamo in scia alle prime tre in fuga, conteranno molto gli scontri diretti”.

Angelo Filinesi, direttore generale:” Vittoria strameritata, chi è entrato dalla panchina poi hà fatto la sua parte, questo è un ulteriore segno che la rosa del Lerma è di ottima qualità; oggi vedendo la partita in certi frangenti mi sembrava di assistere ad un concerto lirico tanto erano bravi i ragazzi nel fraseggio”.

Andrea Mugnai, entrato nella ripresa, hà dato saggio delle sue doti tecniche:” Quello che mi è piaciuto della squadra è che anche dopo il vantaggio hà continuato a giocare, non si è accontentata dell’1-0; ecco, noi dobbiamo fare sempre così”.

Lorenzo Pestarino, un centrocampista felice:” Dovevamo vincere e ci siamo riusciti anche bene, commenta ai microfoni il “gladiatore”, rispetto alla gara di sette giorni prima eravamo anche piu’ concentrati e grintosi, questo 4-0 deve essere il nostro punto di partenza per far bene ovunque”.

Edoardo Milanese hà sbagliato due occasioni da rete ma ci confida:” Per fortuna il risultato era già acquisito, oggi non abbiamo sottovalutato l’avversario, la classifica è corta e dobbiamo approfittare degli scontri diretti per domenica prossima”.

Per l’Aurora Pontecurone parla il tecnico Paolo Delfino: “Oggi avevamo tante assenze, abbiamo limitato il passivo; noi non lottiamo per salire di categoria ma per sopravvivere, arriveranno anche momenti migliori”.

GRAZIE AMICO: Luca Barletto: sulla fascia fa quel che vuole, sblocca il risultato e poi serve l’assist per il 3-0.

IPSE DIXIT: “Io e Milanese siamo rimasti perché crediamo a questo progetto e vogliamo portare il Lerma in seconda categoria” (Andrea Mugnai)

IL PAGELLONE: M’BAYE COME WEAH, MONTOBBIO E’ IL FARO DI OGNI AZIONE

Zimbalatti (6,5): ottimo sulla punizione di Bivona, per il resto è spettatore.

Priano (6,5): un giocatore concreto, sempre attento.

Cartolari (6,5): rispetto a due domeniche fa è migliorato come condizione e prestazione; un suo gran tiro impegna Dottino.

Montobbio (7): il fulcro del gioco; senza di lui la squadra è come una nave che deve entrare in porto senza faro acceso.

Scapolan (6,5): tiene bene la posizione, a volte si sgancia in avanti per essere utile alla causa.

Ouhenna (6,5): come Scapolan tiene a bada i potenziali pericoli ospiti.

L. Barletto (7): sulla sua fascia è irresistibile, segna il gol del vantaggio e serve l’assist per il 3-0, un pendolino che galoppa verso la vittoria

Bono (7): un gregario, si direbbe in ambito ciclistico; rifornisce M’Baye e contrasta gli avversari.

M’Baye (8): sembra di rivedere Weah; due gol, lui che nasce come incontrista; nella sua carriera hà fatto di tutto, centrocampista interno, centrocampista basso davanti alla difesa, ora attaccante, di piu’ non gli si può chiedere.

Milanese (7): il “professore” sbaglia due gol quando la partita è in cassaforte; siamo sicuri che le reti pesanti le terrà per gli scontri diretti.

Pestarino (6,5): il “gladiator gentile” gioca una partita di lotta e di classe, rispetto a due domeniche fa è meno irruento, deve continuare così.

Utilizzati: Accolti (sv); Icardi (6); Repetto (6,5), La Neve (6,5) , Mugnai (6,5)

Lerma: Zimbalatti (Accolti), Priano, Cartolari, Montobbio, Scapolan (Icardi), Ouhenna, L. Barletto( La Neve), Bono (Mugnai), M’Baye (Repetto), Milanese, Pestarino

Aurora Pontecurone: Dottino, Shpani, Gueye, Quinto, Bellese, Cavalli, Amellal (Tanouti), Presutti, Oukia (El Ayate), Chilelli, Bivona

Arbitro: Daci di Alessandria

Reti: 10 Barletto, 33, 44 M’Baye, 61 Gueye (og)

Classifica: Vignolese, Garbagna, Predosa 9, Stazzano, J. Asca*, Lerma 6, Valmilana 4, Bergamasco, Tiger Novi, Boys Calcio* 3, Lobbi, Aurora Pontecurone, Aurora Sporting 1, Fortuna Melior* 0, Davide Arata -1

PROSSIMO TURNO – 25-10-2020

Aurora Pontecurone (1) – Valmilana (4)

Boys Calcio (3) – Predosa (9)

Davide Arata (-1) – Aurora Sporting (1)

J. Asca (6) – Stazzano (6)

Tiger Novi (3) – Lerma (6)

Vignolese (9) – Bergamasco (3)

Fortuna Melior (0) – Garbagna (9) h 20: 30

Riposa: Lobbi (1)

Nb: turno a rischio dpcm del 18-10-2020

L’EDITORIALE: SULLA GIUSTA ROTTA

di Mario Bertuccio

Sospensione del campionato a parte il Lerma visto domenica è paragonabile ad un meccanismo oliato alla perfezione; la difesa hà tenuto a bada i pochi pericoli tortonesi, il centrocampo hà mostrato grandi qualità ed in attacco M’Baye , servito da Bono, hà terrorizzato l’Aurora Pontecurone; ci stiamo avviando verso un minicampionato a sette, con il Predosa sempre in pole position , con Vignolese e Garbagna che non perdono un colpo, con Stazzano e J. Asca insieme ai biancorossi a tre lunghezze, infine il Boys Calcio che è riemerso con il colpaccio di Stazzano; conteranno di piu’ gli scontri diretti o i punti persi con le cosiddette “medio-piccole”?; non si era mia visto comunque un campionato di terza categoria con yante pretendenti.

Lasciatemi fare un ultima osservazione su Mugnai; entrato dalla panchina hà dato prova delle sue doti tecniche, è vero che i difensori ospiti sono stati blandi ma un giocatore così di talento lo si vede raramente in terza categoria; prima che le sirene lo possano attrarre il Lerma farebbe bene a blindarlo per due-tre anni

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: