IL TEATRO POPOLARE DEL MONFERRATO IN SCENA A VALFENERA E PASSERANO MARMORITO

L’Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano prosegue i suoi appuntamenti teatrali dedicati alla musica e alla memoria in conclusione del percorso di raccolta di testimonianze. Il progetto è realizzato con il patrocinio della Provincia di Asti ed il contributo della Regione Piemonte, della Fondazione CRAsti, della Fondazione CRT ed è attuato con la Rete Ecomusei Piemonte e il Laboratorio Ecomusei, in partnership con il nuovo Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.

Questo sabato a Valfenera ritorna la camminata teatrale “Guarda che silenzio che c’è”, creazione dell’Archivio Teatralità Popolare e Faber Teater, che vedrà otto fra attori e musicisti in scena. L’appuntamento è doppio, alle ore 15 e alle ore 17 con prenotazione obbligatoria e ritrovo in Piazza Tommaso Villa.

In scena ci saranno Sebastiano Amadio, Marco Andorno, Ludovico Bordignon, Paola Bordignon, Patrizia Camatel, Lucia Giordano e Francesco Micca con musiche, canti e sonorizzazioni del Faber Teater e Marco Maturo, anch’esso in scena. La quarta tappa musicale acustica sarà nel Salone Consigliere con il Bruskers Guitar Duo.

Domenica invece a Passerano Marmorito, nell’Aia di fronte all’Ala, alle ore 15 e 30 sarà la volta del Teatro degli Acerbi, che porterà in scena il suo nuovo spettacolo dal titolo “Il testamento dell’ortolano”, con attore principale Massimo Barbero, tratto da un racconto di Antonio Catalano, artista eclettico, poeta della meraviglia e cantore delle piccole cose con adattamento e regia di Patrizia Camatel, ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: