I PRESIDI SLOW FOOD COMPIONO VENT’ANNI, UNA CONFERENZA ALLA NUVOLA LAVAZZA

Questo sabato si celebrano i vent’anni dall’istituzione dei Presidi Slow Food, l’anniversario cade proprio nei giorni di Terra Madre Salone del Gusto, per celebrarli alle ore 11 presso la Nuvola Lavazza di Torino ci sarà l’incontro “Vent’anni in nome della biodiversità”.

L’incontro parlerà di come dall’Arca del Gusto fino ai Presidi la biodiversità è riuscita a cambiare il percorso di Slow Food, intrecciandosi con le storie di migliaia di piccoli produttori sparsi in tutto il mondo. L’incontro sarà trasmesso anche in streaming sul sito www.terramadresalonedelgusto.it

All’incontro interverranno la segretaria generale della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, Serena Milano che parlerà del lavoro di Slow Food sulla biodiversità, il presidente del Comitato esecutivo di Slow Food Italia, Francesco Sottile docente dell’Università di Palermo, sull’incontro tra i progetti di Slow Food e la ricerca scientifica.

Quattro giovani, in rappresentanza della seconda generazione di produttori racconteranno il futuro dei Presidi Slow Food sono: Lucia e Nicola Ceccarelli di Perugia per il Presidio del vino santo affumicato dell’Alta Valle del Tevere, Lorenzo Agatiello di Asti per il Presidio del cardo gobbo di Nizza Monferrato e Manuel Gambon di Pordenone per il Presidio della pitina. Concluderà la conferenza il presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, Piero Sardo.

Ci saranno inoltre i contributi video del produttore del Presidio francese della Brousse du Rove, Francois Borel, dello svizzero Alexandre Fricker, direttore del locale Slow Food, della referente colombiana dei progetti Slow Food locali, Liliana Vargas e della conduttrice di Geo & Geo, Sveva Sagramola moderati dalla responsabile degli eventi Slow Food, Carla Coccolo.

A distanza di vent’anni dall’esordio, i Presidi Slow Food sono un elemento che è capace di custodire un territorio, una razza animale locale, una vecchia varietà vegetale ma anche un formaggio, un pane o un dolce, capaci di creare piccole economie locali dalle quali ripartire per dare un futuro al nostro pianeta. I Presidi sono un esempio per chi crede che dai saperi, dai semi e dalle tecniche di lavorazione antiche sia possibile costruire un nuovo mondo, capace di produrre il cibo in piena armonia con la natura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: