I PRIMI DATI DALLA CAMPAGNA OLIVICOLA DI QUEST’ANNO

Slow Food fa il primo punto sulla campagna olivicola di quest’anno, con un viaggio negli extravergine regione per regione e le previsioni degli esperti.

Parlando con produttori e frantoiani, Slow Food traccia un bilancio moderatamente ottimista, malgrado alcuni problemi legati soprattutto al clima che hanno compromesso la raccolta in particolare nelle regioni del Centro-Sud.

In Abruzzo alcuni problemi nella Provincia di Chieti, con una produzione inferiore alla media, buone le performance del Pescarese e dell’Aquilano e ottime nel Teramano con un incremento del 20%, la mosca olearia non sta rappresentando un problema al momento in Abruzzo.

In Liguria si prospetta una buona annata per gli uliveti con pochissime piante attaccate dalla mosca olearia e alberi carichi di frutti, alcuni problemi sono stati portati dall’andamento anomalo delle piogge e delle grandinate che hanno provocato alcuni danni nel Sanremese.

Diversa la situazione in Calabria dove si registra un netto calo rispetto allo scorso anno, qui la produzione risente sia in qualità che in quantità dell’andamento climatico, con un calo produttivo del 60-70% dovuto alla lunga siccità che ha colpito diverse zone, in particolare il Crotonese, il Catanzarese e il Lametino. Per far fronte ai problemi la raccolta è iniziata con il mese di settembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: