Magazine cucina – zucchine in carpione alla piemontese

Un antico metodo di conservazione si trasforma in una ricetta per un contorno incredibilmente gustoso e saporito.

Le zucchine in carpione alla piemontese sono una vera delizia, un contorno dal sapore deciso, che si accompagna bene a molti piatti di carne e di pesce. Questo metodo di conservazione antico, popolare soprattutto in Piemonte, prende il nome da un pesce di lago (il Carpione, appunto) che si conservava grazie a una marinatura di vino e aceto; con il tempo è stato esteso anche a fritti, verdure e carne e il risultato sono state molte ricette saporite. 

Il primo consiglio è quello di… non avere fretta: se possibile, la zucchina in carpione andrebbe fatta marinare per almeno dodici ore, potete anche prepararla il giorno prima, risparmiando tempo e stress.

Ingredienti: • 500 g di zucchine • 3 cucchiai di olio evo • aglio q.b. • 200 ml di vino bianco secco • 100 ml di aceto di vino bianco • olio per friggere q.b. • salvia q.b. • sale q.b. • pepe q.b.  

persone: 4 preparazione: 30 min cottura: 15 min 00:00

Preparazione delle zucchine in carpione alla piemontese

Lavate le zucchine ed eliminatene le estremità. Tagliatele per la lunghezza in fette dello spessore di circa tre millimetri, lasciando la buccia. Mettete le fettine in uno scolapasta e salatele; lasciatele così per circa trenta minuti. Nel frattempo, preparate la marinatura: sbucciate degli spicchi d’aglio e tagliateli a fettine sottili (che potrete eliminare dopo la cottura). Versate l’aglio in una padella antiaderente con delle foglie di salvia lavate, asciugate e tritate finemente. Mettete su fuoco basso e fate andare per un paio di minuti, girando spesso. Spegnete il fuoco e versate il tutto in un contenitore che poi potrete chiudere in modo ermetico.

Aggiungete vino, aceto e, a piacere, pepe e sale. Mischiate bene.

Sciacquate le zucchine sotto acqua corrente per eliminare tutto il sale; lasciatele scolare per qualche minuto, quindi asciugatele stendendole su della carta assorbente da cucina. Ponete sul fuoco una pentola dove friggere, versatevi l’olio e portatelo a temperatura. Friggete le zucchine a più riprese per 3-4 minuti, quindi recuperatele con una schiumarola e fatele scolare su della carta assorbente.

Aggiungete le zucchine alla marinata e mischiate bene e delicatamente. Chiudete il contenitore e mettete in frigorifero. Se avete fretta, tenete in frigo per almeno due ore, ma consigliamo una lunga marinatura di almeno dodici ore. Aprite il contenitore e disponete le zucchine scolate della loro marinata su un piatto da portata. Servite in tavola e buon appetito!

Conservazione e varianti della ricetta Conservatele sempre in frigo e sempre immerse nel loro liquido di marinatura. “circa una settimana”.

Per una ricetta light, potete provare anche zucchine in carpione non fritte. L’unica differenza sarà nella cottura: ponete la verdura in padella per 15 minuti a fuoco medio e seguite tutti i passaggi indicati in precedenza. Per una nota di freschezza, perfetta in estate, aggiungete a questa ricetta piemontese qualche fogliolina di menta alla marinatura!

dav

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.