Addio a Gian Piero Bernuzzi, storico Sindaco di Roccaforte e personalità dell’ANPI

A 81 anni, dopo una lunga malattia, si è spento Gian Pietro Bernuzzi, figura centrale fra quelle che circa dieci anni fa rifondarono la sezione della Brigata Oreste, diventandone responsabile amministrativo.

L’attività dell’Anpi è stata, per lui, una cosa molto seria, perché dal 1957, anno della sua fondazione, era rimasta inattiva per tanto tempo.

La scomparsa di Bernuzzi è una grave perdita, perché è venuta a mancare una persona onesta, diretta, trasparente, che ha tradotto generosamente i propri valori personali nell’impegno umano, svolgendo con estrema serietà il mandato di Sindaco di Roccaforte.

Nato a Marmassana, comune di Isola del Cantone (Ge), si trasferisce a Grondona da bambino, studia ragioneria a Genova per poi diventare dipendente di banca a Milano, dove risiede prima solo, poi con la moglie e i due figli. Andato in pensione torna a vivere in Piemonte, a Arquata Scrivia, e, ispirato dalla politica, si impegna per le proprie idee, democrazia e libertà.

Si fa amare per il suo garbo, la sua cultura, la sua parola sempre cordiale. Racconta la sua terra in tutte le sfumature, come solo sa fare chi coniuga sapere e passione. Lega il suo nome alla divulgazione storica del “Pane bianco del Mecco”, scritto con Rinaldo Dellepiane e Antonio Pratolongo per ricordare il periodo della resistenza in Valle Spinti e Arquata. In precedenza aveva scritto la storia della sua famiglia e un terzo volume uscirà postumo “Quella specie di Trani”, in cui racconta una Milano che non c’è più, la città in cui ha vissuto a lungo, anche da solo.

Ci piace ricordare Gian Pietro come persona profondamente umana, signorile e garbato. Mancherà a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: