Scopriamo insieme tutti i tipi di fragole che si possono trovare in Italia

Le fragole non sono tutte uguali: si distinguono per forma, dimensione, colore e anche intensità dei profumi. Quelle che abitualmente si trovano sui banchi del mercato o dei supermercati sono principalmente di tre varietà: Belrubi, Senga Sengana e Madeleine.
Le Belrubi hanno frutti di medie dimensioni, di forma allungata, con la polpa di colore rosso e molto zuccherina, quindi hanno un sapore dolce.
fragole BelrubiLe Senga Sengana, le più diffuse in Europa, sono di colore rosso scuro, hanno frutti di pezzatura medio-piccola e polpa abbastanza consistente.
fragole SenganaLa Madeleine è la varietà più comune in Italia, dai frutti allungati, talvolta anche di notevole dimensione, di colore rosso brillante e dalla polpa molto consistente.
fragole MadeleineChi vive in campagna o vicino ai boschi può raccogliere le fragoline di bosco. Sono piccoli frutti di colore rosso vivo, molto ricercati e apprezzati per il profumo intenso e per il sapore inebriante e persistente in bocca, che li rende unici e molto differenti dai frutti coltivati.
fragoline di boscoRicordiamo poi alcune tipologie che si identificano con territori ben precisi come la mitica fragola profumata di Tortona, un ecotipo locale di antichissima coltivazione, che si raccoglie solo per una decina di giorni tra maggio e giugno sulle colline tortonesi. Sono fragole di piccole dimensioni, di colore rosso rubino all’esterno e dalla polpa bianca all’interno. Ciò che le caratterizza è il profumo intenso e penetrante, tanto che vengono chiamate “Le profumate” e poi il sapore, aromatico e dolce. In Piemonte si usa consumare i frutti interi, cosparsi di zucchero, con qualche cucchiaio di Barbera.
fragole di TortonaSpostandoci in Lazio incontriamo le fragole di Nemi, che crescono sulle sponde dell’omonimo lago. Sono fragole piccole e molto dolci, che sono impiegate per realizzare il Fragolino, un liquore dal sapore dolce e aromatico.
fragole di NemiInfine vogliamo ricordare una varietà poco diffusa sul territorio italiano, la Pineberry, nota anche come fragola bianca o fragola albina. Completamente candida, ha sulla superficie piccoli semi rossi e il suo sapore ricorda l’ananas. A differenza delle altre tipologie, è ipoallergenica, quindi è facilmente digerita anche da chi manifesta intolleranza verso le fragole più comuni. Alle pari delle cugine rosse, si consuma fresca o come ingrediente nella preparazioni di dolci e di confetture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: