Mario Bertuccio racconta – la maledizione del Golfo

Tredicesimo appuntamento con le partite storiche; siamo nella stagione 2016/17, il Novi Pallavolo hà chiuso il 2016 con una comoda vittoria sul fanalino di coda Hasta Asti ed è attualmente terza in classifica a pari punti con il Fossano; i play-off sono vicini, la capolista Volley Parella Torino è a piu’ sette mentre l’Ongina Piacenza si trova solo a tre lunghezze di vantaggio.

Il sette gennaio 2017 però Moro e compagni devono giocare a Santo Stefano di Magra, avversario di turno il Trading La Spezia; il precedente della stagione 2013/14 non è incoraggiante (sconfitta per 3-1): “ In quella stagione – commenta mister Quagliozzi, all’epoca giocatore del Novi – ci stavamo giocando i play-off del campionato di “B2”, con quella sconfitta dicemmo addio alla possibilità di poter salire di categoria”.

Il Trading La Spezia è in lotta per la salvezza, Novi le è sopra di nove punti ma quel giorno la maledizione del golfo si ripete: “ Perdemmo due set ai vantaggi e con un arbitraggio molto dubbio – commenta Matteo Volpara – avremo anche commesso degli errori ma nei finali del primo e del quarto set le decisioni arbitrali hanno avuto un peso determinante, quella sconfitta ci fece perdere contatto con le parti alte della classifica”.

Foto 1

Quel 3-1 (26-24,25-20,23-25, 28-26) segnò anche l’inizio di un incubo a cui Novi non si è ancora liberata; nelle tre stagioni successive ogni prima gara del nuovo anno porta una sconfitta; il 6 gennaio 2018 i nostri, privi di Moro e Guido, soccombono a Garlasco, il 5 gennaio 2019 sconfitta interna al tie-break contro la Pallavolo Saronno all’epoca penultima in classifica, l’11 gennaio 2020 altra sconfitta, stavolta a Saronno, un 3-0 che visto dall’esterno sembrerebbe non dare scampo ai novesi, invece quella gara fu molto equilibrata e per due volte Moro e compagni persero ai vantaggi.

Ma torniamo alla gara di Santo Stefano di Magra; mister Quagliozzi ricorda: “ Peccammo in difesa e a tratti al centro ma non giocammo una brutta gara, ci mancava Repettino per una distorsione alla caviglia, purtroppo quel gennaio segnò una piccola crisi, una settimana dopo soffrimmo con il Nuncas Chieri, vincemmo al tie-break ma sulla carta era una partita da tre punti”.

Anche Max Mori, storico giocatore, all’epoca diesse, ricorda quella sconfitta: “ Nei primi due set eravamo nervosi, anche a causa di errori arbitrali, nel terzo abbiamo saputo reagire, del quarto non parlo..”

Da quando c’è la “B” unica, quindi, Novi alla prima gara del nuovo anno trova solo sconfitte; tornando indietro nel tempo, precisamente nella stagione 2007/08, ecco un’altra sconfitta; era il 12 gennaio, Novi perse in casa contro il fanalino di coda Malpensa Somma, un 1-3 che costò la panchina a mister Capello: “ Una pagina nera, una delle piu’ brutte partite che facemmo, ricorda ancora mister Quagliozzi, loro non avevano mai vinto una gara, avevano appena un punto in classifica”.

Ma ci sono state anche inizi del nuovo anno con vittorie, quella contro Alba della stagione 2004/05, un 3-0 senza repliche; un altro 3-0 netto è quello con cui Novi si sbarazzò, nella stagione 2011/12, dell’Arti&Mestieri; fu la stagione che culminò con la supersfida di Santhià, persa 3-1, si andò ai play-off ma senza salto di categoria.

Nella stagione 2013/14 vittoria a Correggio per 3-1, avversario fu Scandiano ma molti ricorderanno la stagione 2014/15, l’anno della promozione; l’11 gennaio 2015 vittoria per 3-1 a Bresso, Novi arrivò ai play-off e superò poi prima il Cisano e infine il Montichiari.

Adesso la sfida è sfatare questo tabu’: “ Sono sicuro che ci riusciremo – commenta ancora mister Quagliozzi- forse dipende anche dal fatto che torniamo dal periodo natalizio, un periodo positivo visto che vinciamo spesso; io hò vissuto prima come giocatore e poi come tecnico la doppia sconfitta con La Spezia, per fortuna nella gara di ritorno li abbiamo battuti ma rimane il fatto di non aver ancora vinto in Liguria, se li ritroveremo nella prossima stagione…”.

Non rimane che darvi il tabellino di quella sfida e di vedere la classifica dopo quel 7 gennaio.

Novi schierò Corrozzatto, Moro, Semino, Capettini, Guido, Volpara, libero Quaglieri: utilizzati M. Mangini, Guglielmi, Prato.

Foto 3

Ecco ora la classifica con i punti, differenza set totale, quella in casa e quella in trasferta:

squadra pti diff.set tot casa trasf.

Volley Parella To 28 32-12 (+20) 18-4 (+4) 14-8 (+6)

Ongina Piacenza 25 29-13 (+16) 16-6 (+10) 13-7 (+6)

Fossano 23 27-15 (+12) 14-6 (+8) 13-9 (+4)

Garlasco 22 25-18 (+7) 12-8 (+4) 13-10 (+3)

Novi Pallavolo 20 22-16 (+6) 18-3 (+15) 4-13 (-9)

Savigliano 19 25-21 (+4) 15-9 (+6) 10-12 (-2)

Bre Banca Cuneo 18 24-22 (+2) 14-11 (+3) 10-11 (-1)

Alba 17 22-21 (+1) 12-7 (+5) 10-14 (-4)

La Spezia 14 18-23 (-5) 13-8 (+5) 5-15 (-10)

S. Anna To 14 21-23 (-2) 10-9 (+1) 11-14 (-3)

Nuncas Chieri 11 18-27 (-9) 13-15 (-2) 5-12 (-7)

Albisola Volley 11 14-24 (-10) 10-7 (+3) 4-17 (-13)

Cerealterra 7 13-27 (-14) 8-12 (-4) 5-15 (-10)

Hasta Asti 2 4-32 (-28) 1-15 (-14) 3-17 (-14)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.