Magazine cucina – spaghetti alla tabarchina

La cucina tabarchina è un mix unico di tre cucine: quella genovese, in quanto Tabarca era un’antica colonia genovese in Tunisia, quella araba e quella sarda, essendosi trasferita una colonia di genovesi del quartiere di Pegli a Carloforte, isola di fronte alle coste meridionali della Sardegna. Ecco gli spaghetti alla tabarchina, un piatto capace di unire tre tradizioni gastronomiche.

In un tegame, fate soffriggere leggermente 3 o 4 spicchi d’aglio e un ciuffetto di prezzemolo. A parte invece, snocciolate un etto di olive nere e verdi e tritatele assieme ad una cucchiaiata di capperi sott’aceto. Quindi, sempre a parte, sbriciolate una scatoletta di tonno. Fate cuocere 600 – 700 grammi di spaghetti e quando sono al dente, toglieteli e versateli in un piatto di portata. Conditeli prima con aglio e prezzemolo rosolati, quindi aggiungete le olive e i capperi tritati ed infine il tonno. In ultimo cospargete di parmigiano, un po’ di formaggio sardo e un pizzico di pepe. Mescolate bene la pasta e servitela calda calda.

Bottarga-di-tonno

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.