“Oltre quel fumo”, una poesia di Mario Traversi sulla Liberazione

In occasione del 25 Aprile, festa della Liberazione dall’occupazione nazifascista dell’Italia di cui ricorre quest’anno il 75° anniversario pubblichiamo la bella poesia di Mario Traversi, storico di Varazze da tantissimi anni attivo nella salvaguardia della storia, dell’arte e delle tradizioni locali:

Oltre quel fumo

Quattordici

non è un numero a caso

sulla tavola pitagorica,

ma persone.

Gente come noi,

ma per le quali

qui, oggi, chiniamo il capo

per leggerne i nomi,

mentre qualcuno passa oltre,

attento a non inciamparsi.

Perché l’inciampo è pensare,

è meditare su quelle morti

che arrivano da terre lontane,

dove il fumo dei camini

non usciva da pacifici casolari,

ma da fabbriche di morte

e consegnava al vento

la sorte di vite spezzate.

Qui non c’è posto per l’odio.

L’odio appartiene ai perdenti.

Qui vi sono i vincitori

di una battaglia per la libertà,

che le nuove generazioni

hanno il dovere di non dimenticare,

per non cadere in eguali tragedie.

Quattordici

E’ un urlo di vita oltre quel fumo,

che non si può spegnere nell’indifferenza,

perché alimentato dalla nostra coscienza,

giudice supremo delle nostre azioni.

(Testo e poesia di Mario Traversi)

Jpeg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: