Mario Bertuccio racconta – Quella sera al Palabarbagelata…

Dopo aver avuto accesso ai play-off vincendo l’ultima partita della stagione regolare 2017/18, nella trasferta decisiva di Cuneo, i biancocelesti del Novi Pallavolo versione maschile incontrano nel primo turno la Canottieri Ongina; a Monticelli d’ Ongina Moro e compagni uscirono sconfitti per 3-1 ma il 16 maggio 2018 tutta Novi si preparò a ricevere gli emiliani per cercare di trascinare i biancocelesti alla bella.

Quella sera, al “Palabarbagelata”, andò in onda una sfida epica, con piu’ di seicento spettatori: “ Al di là della sconfitta – commenta Salvatore Quagliozzi, attuale tecnico del Novi, fu una serata dove le due squadre giocarono una bellissima pallavolo, noi perdemmo e dovemmo dire addio al sogno promozione anche se avremmo dovuto superare altri due turni per salire di categoria”.

Enrico Zappavigna, due anni a Novi, ha ancora qualche rimpianto: “ Perdemmo la possibilità di andare alla bella nel quarto set, avevamo ribaltato il risultato ed eravamo sul 2-1 come set, dovevamo chiuderla quella partita; poche volte però hò provato tante situazioni emotive contemporaneamente”.

Partite come quella vista quel 16 maggio, con tanto pubblico e tanta qualità in campo, si possono contare sulle punte delle dita: “ Quando salimmo dalla “B2” tre anni fa – commenta Davide Guido, uno dei veterani, vincemmo in scioltezza ma quella con la Canottieri Ongina fu una sensazione diversa, in palio c’era la “A2”, qualcosa di travolgente”.

De Pascali Donato, attualmente diesse del Casalpusterlengo, all’epoca ricopriva lo stesso incarico nella Canottieri Ongina e ricorda bene quella serata novese: “Ricordo il contesto, palazzetto gremito, il clima caldo di maggio, dietro le panchine era stata messa una tribuna mobile, fu una gara tiratissima con un duello personale tra Moro e Cardona, una sfida nella sfida; parliamo di due campioni che hanno giocato in serie “A1”; Moro giocò a Cuneo e a Ravenna dove raggiunse l’apice, Cardona a Cuneo, Modena e Ravenna, non so se abbiano mai giocato assieme”.

P1000543

Lo stesso De Pascali poi ammette : “Fummo fortunati nel quarto set, vincemmo 25-23 dopo aver rischiato di perdere, al tie-break invece mi ricordo di non aver avuto paura di perdere; perdemmo il turno dopo contro Campegine, due sconfitte al tie-break mentre in casa vincemmo con autorità, sfumò così la seconda promozione; per tre anni consecutivi giocammo contro Novi in campionato, ormai ci conosciamo bene, quella sera comunque non la scorderò mai, andò in scena una partita combattuta, passammo noi il turno ma Novi meritava di arrivare almeno alla bella”.

Novi arrivò ai play-off vincendo le ultime nove partite, da quel 3 marzo, un sabato vissuto sotto la grande nevicata; recuperò in otto gare otto punti sulla seconda il Cuneo, battendolo poi il 5 maggio in trasferta: “Nessuno credeva in una nostra impresa, ricorda ancora mister Quagliozzi, mattone dopo mattone recuperammo e ottenemmo un risultato che a fine febbraio sembrava utopico, una stagione che ogni tifoso biancoceleste ricorderà”.

Ecco allora le formazioni ufficiali ed il tabellino di quel 16 maggio.

Novi Pallavolo: Corrozzatto, Moro, Semino, Zappavigna, Guido, Bettucchi, libero Quaglieri.

Canottieri Ongina: Parisi, Cardona, Caci, Nasari, De Biasi, Bonola, libero Cerbo

Novi Pallavolo – Canottieri Ongina 2-3 (21-25, 25-20, 33-31, 23-25, 12- 15)

P1000490

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: