Le anomalie climatiche stanno condizionando le produzioni agricole

Le anomalie climatiche di quest’inverno si stanno ripercuotendo anche sull’agricoltura. I vegetali, come ha fatto presente Slow Food Italia, stanno sentendo un inizio di primavera, in una situazione dove tutto sta maturando con oltre un mese d’anticipo.

Dalla Sicilia e dalla Puglia sono già arrivate sui mercati le fragole, in particolare quelle di Marsala e la varietà “candonga”, che sono state raccolte in serre non riscaldate grazie alle temperature esterne giornaliere vicine ai venti gradi.

Un’altra conseguenza di questa anomalia climatica è il calo generalizzato dei prezzi delle verdure invernali. Per esempio il carciofo nella versione classica spinosa sarda costa appena 50 centesimi nella qualità buona ed 1 euro per il top di gamma mentre la varietà senza spine si trova a prezzi molto più bassi.

<<Non vogliamo addentrarci in considerazioni sul riscaldamento climatico e l’emergenza ecologica globale, ma certo è che qualcosa sta cambiando in maniera importante>> hanno commentato da Slow Food su questo 2020 che, secondo molti meteorologi rischia di passare alla storia come “anno senza inverno”.

verdure-invernali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: