Al Teatro Balbo di Canelli va in scena “Alice nel paese delle meraviglie”

Prosegue la stagione teatrale al Teatro Balbo di Canelli, gestito dal Teatro degli Acerbi con il contributo del Comune di Canelli e delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino e Cassa di Risparmio di Asti.

Domenica 23 alle ore 17:00 andrà in scena l’atteso debutto con lo spettacolo, realizzato dal Teatro degli Acerbi “Alice nel paese delle meraviglie”. Si tratta di una rappresentazione liberamente ispirata dai capolavori “Alice nel paese delle meraviglie” e “Oltre lo specchio” di Lewis Carroll.

Andranno in scena Patrizia Camatel ed Elena Romano mentre il testo e la regia sono di Fabio Fassio.

Alice ha perso la Meraviglia. Ormai è adulta, sola e schiava della routine: stende i panni, prende il the e legge un libro noioso in un loop infinito senza colore. Un giorno sua sorella (non quella che le leggeva i libri senza figure, ma l’altra, che non conosciamo) decide di prendersi cura di lei e di aiutarla a ritrovare il suo mondo delle meraviglie perduto. Per fare questo ha preparato un baule di costumi, oggetti, pupazzi: tutto il corredo per strappare Alice dalla sua apatia e farla giocare ad essere nuovamente Alice. Edith, così diversa da lei, è sempre stata il suo Bianconiglio, ma Alice lo scopre solo ora.

Tutto è pronto per ripercorrere il viaggio e ritornare in quel mondo a testa in giù che per la seconda volta costringe la bambina ormai adulta a fare i conti con un altro passaggio, un altro cambiamento, un’altra crescita.

Alice e Edith, dal loro giardino, porteranno bambini (dai 5 anni) e adulti ad incontrare il Brucaliffo, Pinco Panco, lo Stregatto, la Regina di Cuori, il Cappellaio Matto e tutto il fantastico immaginario che Lewis Carroll ha saputo creare per noi, bambini che non vogliono crescere.

Gli oggetti e costumi sono di Agnese Falcarin, gli elementi scenici di Andrea Fasano.

L’autore dei testi Fabio Fassio ha spiegato: <<Il Brucaliffo pronuncia il vero titolo dello spettacolo e la principale tematica, ovvero: Alice, cosa essere tu?. Che cosa è, e che cosa diventa ognuno di noi in ogni momento? E dopo molti ripetitivi momenti in solitudine? Cosa rimane della meraviglia dell’infanzia in un adulto schiavo dell’abitudine? Che cosa ne è dell’essere umano se nessun altro essere se ne prende cura?>>.

I biglietti sono di 6 € intero e 5 € ridotto. La prevendita si tiene presso l’Osteria dei Meravigliati (via G.B. Giuliani 29, Canelli). Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numeor 333-4519755 o tramite mail a teatrobalbocanelli@gmail.com

DSC_0024

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: