Pubblico numeroso e attento per l’assemblea di zona di Confagricoltura di Acqui Terme e Ovada

Questa mattina ad Acqui Terme, all’interno di Palazzo Robellini, si è svolta l’assemblea di zona di Acqui-Ovada di Confagricoltura. Il tavolo dei relatori era formato dal presidente provinciale, Luca Brondelli, dal vicepresidente Franco Priarone, dal direttore provinciale Cristina Bagnasco e dal direttore di zona, Matteo Ferro.

Il presidente Brondelli ha esordito passando in rassegna le principali tematiche di attualità, in particolare l’attività sindacale a livello regionale, nazionale ed internazionale. <<Per la nuova Politica Agricola Comune questo è un momento di scelte cruciali. Gli assetti non sembrano favorire il nostro Paese, ma Confagricoltura è molto attiva e sta lavorando per il bene della nostra agricoltura. A Bruxelles, infatti, abbiamo un ufficio che sta consolidando ottime relazioni con i funzionari europei e sta portando le nostre istanze alle istituzioni>> ha fatto presente Luca Brondelli.

Sulla questione della PAC (Politica Agricola Comune) è intervenuto il responsabile economico di Confagricoltura, Roberto Giorgi. Le prospettive vedono procedere a rilento l’approvazione del quadro finanziario pluriennale 2021-27 e si sta definendo un’intesa che riguardi la “convergenza esterna” e le redistribuzioni dei pagamenti. Questi ritardi stanno penalizzando il negoziato di approvazione dei regolamenti della riforma della PAC.

La Commissione europea ha ufficializzato la attesa proposta di regolamento transitorio per la gestione dei “fondi agricoli” nell’anno 2021. Questo regolamento prevede una transizione di un anno dalla attuale PAC a quella riformata. In pratica i nuovi regolamenti agricoli entrerebbero in vigore non già dal primo gennaio 2021 ma dal primo gennaio 2022. Inoltre, sino al 31 dicembre 2021 si applicheranno le attuali regole dei pagamenti diretti.

Dal momento che il 2021 ricade nel nuovo periodo settennale di programmazione finanziaria varrà in ogni caso il principio “old rules new money”, quindi nel 2021 i regolamenti attuali rimarranno in vigore; le dotazioni finanziarie saranno quelle decise con la applicazione del nuovo quadro finanziario pluriennale 2021-2027.

Il quadro finanziario pluriennale (QFP) se approvato prevedrebbe per l’Italia una riduzione dei pagamenti di 144 MEURO (su 3704 del 2019) pari al 3,9%.

Sono attualmente al vaglio due ipotesi di scelta, di cui dovrà decidere ogni stato membro, per i pagamenti diretti: conferma del sistema dei titoli o pagamenti basati sul valore unico nazionale.

Marco Visca, responsabile tecnico di Confagricoltura ha invece parlato delle convenzioni per lo smaltimento dei rifiuti, del Piano Agricolo Nazionale e della Direttiva Nitrati. Sulle novità della Finanziaria ha relazionato Marco Ottone, responsabile fiscale di Confagricoltura, mentre Stefano Pareti, presidente del Consorzio di Difesa dalle avversità atmosferiche ha puntato l’attenzione sui recenti cambiamenti del consorzio e dei servizi a disposizione degli utenti.

Franco Priarone, vicepresidente di Confagricoltura e presidente di Agritrust ha parlato della diversificazione aziendale, che è sempre più necessaria, invitando il pubblico presente alle iniziative che Agritrust fa di promozione del turismo in campagna.

Cristina Bagnasco, direttore provinciale, si è complimentata con la platea per il confronto che è scaturito al termine dell’intervento, con diverse domande che hanno visto il pubblico attento e interessato alle tematiche del consenso.

Mario Garbarino, Alfredo Cavelli e Renato Bragagnolo hanno portato l’attenzione sull’annoso problema della fauna selvatica, di cui ha parlato anche il presidente Brondelli nel suo discorso. Giacomo Mazzarello e Silvio Bragagnolo hanno posto quesiti riguardanti le modalità di segnalazione dei danni da alluvioni.

Ancora il giovane Bragagnolo ha sollecitato dettagli sulla fatturazione elettronica, Tommaso Alberto Boido ha parlato di agroindustria e Renato Bragagnolo della banda larga. L’assemblea si è conclusa con un ricco buffet organizzato dall’Ufficio Zona di Acqui Terme.

DSC_0004

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.