Manuela Bruzzone: “Credo nel Torriglia, ci salveremo”

Ci accoglie presso lo stadio Mons. Lovagnini, teatro delle gare casalinghe della Polisportiva Torriglia 1977; Manuela Bruzzone, presidente del club dal gennaio 2019, è sorridente: ”Venite, venite, accomodiamoci”, aspettando le nostre domande.

Il penultimo posto attuale non la scoraggia e alle difficoltà, nonché le sue cause, risponde precisa:” Non vi è alcun dubbio che ci sia da fare meglio a livello di squadra, a inizio stagione siamo partiti con aspettative diverse ma la mancanza di risultati ci vede in zona play-out; non vedo una causa esterna ma bensì una interna, tanti pareggi e quando magari giochi bene non raccogli i tre punti, c’è quindi stata un po’ di demoralizzazione ma ne usciremo”.

img-20200104-wa0005.jpg

Secondo lei però quale reparto andrebbe rinforzato nel mercato invernale”

Guardi, hò la massima fiducia in mister Stefano Parodi, lui ha sempre gestito nel migliore dei modi lo spogliatoio, non giudico le sue scelte, però posso solo dire che abbiamo ottimi giocatori che possono dimostrare le loro capacità e questo lo vedrete dalle prossime partite”.

Due gare (Multedo nel recupero di mercoledì, Mignanego sabato prossimo) per svoltare…”

Dobbiamo essere bravi a svoltare su due fronti, il primo a livello di squadra, il secondo a livello di classifica; abbiamo toccato il fondo e possiamo solo risalire, dobbiamo poi fare punti ma soprattutto vincere per ritrovare il morale”.

Cosa si aspetta da questo 2020?”

Mi auguro che tutti i giocatori che hanno scelto questa società possano trovare i risultati che si meritano, hanno tutti i mezzi tecnici e le possibilità per risalire la china”

La salvezza, quindi, è un obiettivo possibile e se lo aspettava tutto ciò in estate?”

Non ho mai avuto aspettative, né positive, né negative; io credo nel Torriglia, credo che ci salveremo, sono una combattente e sono sicura che anche i ragazzi lotteranno per restare in prima categoria”.

UN PLAUSO AGLI ALLIEVI PROVINCIALI

Manuela Bruzzone tocca anche un argomento a lei a cuore, quello degli Allievi provinciali “Under16” di fascia “B”; in classifica i ragazzi del duo Burgio-Verduci sono a quota cinque, due lunghezze di distanza dai play-off: “ Siamo in un girone con delle big, afferma la stessa Bruzzone, per questione d’età era poi il girone piu’ consono; questi ragazzi meritano un plauso, il loro merito è di dare il massimo e il meglio avendo un bacino d’utenza molto ridotto, non abbiamo gli stessi mezzi di certe squadre come Superba o Sampierdarenese ma stiamo lottando per i play-off e il calendario, nel girone di ritorno, ci è favorevole; questi ragazzi hanno tirato fuori il meglio del loro bagaglio tecnico grazie ai due mister, Burgio e Verduci”.

Screenshot_20191201_134548_com.android.gallery3d

Ricordiamo ai lettori la classifica del campionato Allievi Provinciali “Under16” fascia “B”: Arenzano (6), Superba (6) 18, Sampierdarenese (7) 15, Campomorone S. Olcese (6) 12, Serra Riccò 1971 (6) 7, Casassa (6) 6, Torriglia (7) 5, S. Siro Di Struppa (6) 4, Academy Rapallo (6), Voltrese (6) 3

Nb: tra parentesi le gare disputate

 

L’ EDITORIALE: FROM RONDANINA WITH DETERMINATION

di Mario Bertuccio

La donna che ha sostituito lo storico presidente Gianni Ceda alla guida della Polisportiva Torriglia 1977 ha la stessa grinta di una leonessa, decisa a difendere i suoi cuccioli da attacchi esterni; Manuela Bruzzone, di attacchi esterni, ne ha avuti negli ultimi tempi ma, avendo lavorato per sei anni a Londra, città frenetica e implacabile, sa rispondere per le rime; amante della sua terra, è piu’ che determinata a lottare, caratteristica che ha saputo trasmettere a chi la circonda; riuscire a portare questa squadra alla salvezza sarebbe un chiaro messaggio a chi l’aveva sottovalutata al cambio di consegna della presidenza; si, cari lettori, “ from Rondanina with determination”, e nessuno piu’ di lei è pronta a dimostrarlo; Torriglia scalpita, prima il Multedo nel recupero di mercoledì poi l’ultima del girone d’andata, la gara casalinga contro il Mignanego, una settimana da leoni come colei che difende i suoi ragazzi, la “leonessa di Rondanina”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: