Matteo Leddi ha raccontato la I guerra mondiale ai ragazzi di Volpedo

Giovedì scorso, a Volpedo, i ragazzi della classe terza della scuola secondaria di primo grado hanno avuto l’occasione di assistere ad una lezione di approfondimento sulla Prima Guerra Mondiale. Relatore d’eccezione è stato Matteo Leddi, lo storico viguzzolese che è anche collezionista di cimeli bellici e profondo conoscitore della Grande Guerra, invitato a Volpedo dalla fiduciaria del plesso e professoressa di Italiano, storia e geografia Fernanda Denicolò.

Dopo aver inquadrato la situazione europea e mondiale negli anni che hanno preceduto lo scoppio del conflitto, la spiegazione si è spostata alla situazione italiana. Come e perché l’Italia è entrata in guerra, con quali tattiche e quali mezzi tecnologici. Le invenzioni fatte durante il conflitto, alcune poi entrate nella nostra vita di tutti i giorni…

Circa un’ora di lezione con un’attenzione particolare alla vita dei soldati: la guerra di trincea, la guerra sulle Alpi.

Nella seconda parte della lezione è stata raccontata la storia dei tanti cimeli che Matteo Leddi ha portato per dare l’occasione ai ragazzi di “toccare con mano” quello che è stato. Le gavette con cui i soldati consumavano il rancio, il cibo in scatola, il filo spinato, le cesoie per tagliarlo e le viti per fissarlo al suolo e nel ghiaccio, gli elmetti, quello tedesco e quello italiano. Particolare interesse ha suscitato l’uniforme del comandante della Caserma Passalacqua di Tortona, il colonnello Muzio Galli, che negli anni del conflitto comandava il 43° reggimento di Fanteria Forlì, di stanza a Tortona.

Matteo Leddi è laureando in Scienze politiche ad indirizzo storico. Appassionato di storia, allestisce mostre e collabora con il museo di Pavia e stabilmente con quello di Voghera. Non è raro il caso che venga contattato dagli sceneggiatori cinematografici e televisivi per consulenze in campo storico. È autore del libro “Viguzzolo e la Grande Guerra. Storie di combattenti, Caduti ed Eroi nel centenario della Vittoria”.

Matteo Leddi a Volpedo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: