Superba mantiene la vetta, bufera Torriglia sull’arbitraggio

Una gara equilibrata sul campo quella tra Torriglia e Superba Calcio; gli ospiti cercano di rimanere al primo posto, i biancocelesti invece di risalire una classifica difficile; nel primo tempo la differenza di tredici punti non si avverte, è invece il Torriglia a rendersi pericoloso ma passano solo nove minuti e Poggi, scontratosi con l’estremo difensore ospite Bertulessi, è costretto ad uscire anzitempo dal terreno di gioco; uno scontro al limite del regolamento, sia dal campo che dalla tribuna infatti sembrerebbe (e usiamo il condizionale) che Bertulessi intervenga con eccessivo vigore.

Una tegola per un Torriglia che aveva nel numero nove il terminale offensivo dell’attacco; mister Parodi infatti opta per un centrocampo con tre centrali, Obino, Sidibe e Terribile, in difesa i centrali sono Marco Avanzino e Conte, i laterali Alessio Avanzino e Carosio, una difesa a quattro davanti a Tovani.

La gara offre piu’ scontri fisici che occasioni ma in questo primo tempo il Torriglia si rende pericoloso con Badamassi, diagonale sul fondo, e con Costantino che però non centra lo specchio della porta ospite; ci prova anche Mozzone che parte da centrocampo e, dopo una galoppata di trenta metri con dribbling, al momento del tiro è impreciso; il Superba non trova scambi veloci e allora l’unico pericolo lo crea Rasero di testa, bravo Tovani a mettere in corner.

Nella ripresa il Torriglia parte bene ma quando Costantino viene trattenuto in area e sgambettato al momento del tiro il pubblico invoca il dischetto, che però il direttore di gara converte in una ammonizione per lo stesso giocatore biancoceleste; la gara allora diventa nervosa, Ascione decide l’incontro su contropiede e assist di Savalli, fioccano i gialli a Terribile, Marco Avanzino (poi espulso successivamente dalla panchina) e Tovani, il Superba spreca il raddoppio con Rasero (tiro alto da ottima posizione), Verduci viene spinto in area e viene ammonito per simulazione; c’è tensione, l’ultima occasione è per Terribile ma la sua punizione finisce di poco alta e al triplice fischio finale cala la notte su una partita dove i biancocelesti hanno molte cose da reclamare; speriamo che il detto ” anno nuovo vita nuova” trovi riscontro e che sotto l’albero la classe arbitrale ligure possa ritrovare la giusta serenità.

IL DOPOGARA: “A CHI DIAMO FASTIDIO?” – “BRUTTA PRESTAZIONE”.

665436

Il tecnico del Superba Calcio, Cristian Pisani, trova i tre punti ma è scuro in volto:” La nostra peggior gara della stagione, salvo solo il risultato finale non certo la prestazione; contro il Mura Angeli dobbiamo offrire un calcio diverso”.

Nel Torriglia invece c’è rabbia, tanta rabbia:” Forse il Torriglia da fastidio a qualcuno?; questo è il primo pensiero di Renato Avanzino, dirigente, ogni domenica ci sono episodi a noi sfavorevoli, oggi c’erano due rigori e l’arbitro era vicino all’azione, siamo amareggiati e delusi”.

Francesco Carosio, difensore:” Siamo rammaricati, l’arbitraggio non è stato imparziale e comunque il divario tra le due squadre, specie nel primo tempo, non si è visto”.

Christian Cadenasso è entrato nella ripresa:” Una gara difficile, condizionata dalle decisioni arbitrali, due rigori negati, meritavamo almeno un punto”.

 

TORRIGLIA 1977: Tovani, Carosio, A. Avanzino, M. Avanzino (Caietta), Conte (Parodi), Sidibe, Mozzone (Cadenasso), Obino, Poggi (Costantino), Terribile, Badamassi (Verduci)

Superba Calcio 2017: Bertulessi, Boero (Magalotti), Pelosi, Ragaglia (Campazzo), Rossi, Mattera, Liguori (Ascione), Savalli (Mineo) , Rasero, Lamonica (Rivieccio), Spinetti

Arbitro: Dinapoli di Savona

Reti: 63 Ascione

Note: buona presenza di pubblico, ammoniti Conte, Costantino, Mattera, Terribile, Tovani, Verduci, Bertulessi, espulso M. Avanzino, angoli 3-7

IPSE DIXIT: “Non vorrei essere nei panni dei miei giocatori all’enamento di lunedì..” (Cristian Pisani, tecnico Superba Calcio)

GRAZIE AMICO: Obino: lotta fino alla fine , a centrocampo mostra i muscoli

 

IL PAGELLONE: MOZZONE UN PENDOLINO, COSTANTINO IMPRECISO

Tovani (7): bravo sul colpo di testa di Rasero, impotente sul gol.

Carosio (6): qualche passaggio sbagliato ma nel complesso tiene la posizione.

Alessio Avanzino (6): ordinato, si fa vedere anche in avanti

Marco Avanzino (6,5): argina bene in difesa, gli errori arbitrali lo rendono nervoso – Caietta sv

Conte: (6): ammonito ingiustamente reagisce frustrato, dalle sue parti comunque non si passa – Parodi sv

Sidibe (6): buona prova con duelli leali

Mozzone (7): sua la lunga cavalcata verso la porta ospite con tiro finale impreciso; un pendolino della fascia – Cadenasso sv

Obino (6,5): guerriero a centrocampo

Poggi sv – Costantino (6): impreciso il diagonale nel primo tempo, nella ripresa cinturato e ammonito

Terribile (6,5): gara di sostanza con punizione finale che per poco finisce in rete

Badamassi (6,5): ci prova nel primo tempo, nella ripresa soffre un leggero calo – Verduci (6): non ha occasioni ma anche lui trova un giallo in area

Classifica: Superba Calcio 2017* 26, Casassa 24, Voltrese 22, Multedo 1930 21, Bargagli S. Siro* 19, Mignanego 18, Sori*, S. Quirico Burlando 17, Olimpic 1971, Mura Angeli, S. Gottardo 16, S. Desiderio* 14, Cella 1956 13, Torriglia 1977 10, Cogornese 6, Ciassetta 5

*: 1 gara in piu’

 

PROSSIMO TURNO (21 DICEMBRE- 14 GIORNATA)

Ciassetta (5) – Cogornese (6)

S. Gottardo (16) – Torriglia 1977 (10)

Cella 1956 (13) – Multedo 1930 (21)

Bargagli S. Siro (19) – S. Quirico Burlando (17)

Mignanego (18) – Casassa (24)

Olimpic 1971 (16) – Voltrese (22)

Sori (17) – S. Desiderio (14)

Superba Calcio 2017 (26) – Mura Angeli (16)

 

L’ EDITORIALE: L’ AMARA AMMISSIONE

di Mario Bertuccio

IMG-20191118-WA0000

Poco tempo fa i vertici della federcalcio ligure hanno ammesso i limiti della loro categoria arbitrale; fin qui niente di nuovo, gli arbitri non sono professionisti quindi possono anche commettere errori; quello che mi rende perplesso è che sbagliano però sempre nella stessa direzione; se anche un dirigente ponderato come Renato Avanzino arriva a chiedersi a chi dia fastidio una squadra come il Torriglia bisogna scavare a fondo.

In piu’ occasioni i biancocelesti hanno subito dei torti arbitrali, non che meritino posizioni da play-off ma una classifica giusta quello si; contro Olimpic e Superba sono arrivate due sconfitte, nel primo caso è stato dato un rigore agli ospiti per un fallo di mano con il giocatore girato di schiena e braccia attaccate al corpo, sabato scorso due spinte in area hanno invece trovato due cartellini gialli per simulazione; l’amara ammissione della federcalcio ligure è come assistere impotenti ad un evento naturale, senza chiedersi cosa lo abbia provocato; e questo, cari lettori, è anche peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.