Ferruccio De Bortoli è stato ospite di “Varazze d’Autore”

Un ospite prestigioso ieri sera alla rassegna letteraria estiva “Varazze d’Autore”, organizzata da Mondadori Bookstore in collaborazione con il Comune di Varazze. Ospite dell’incontro di ieri sera, il quinto della stagione, è stato il noto giornalista e scrittore Ferruccio De Bortoli che ha presentato il suo libro dal titolo “Ci salveremo – Appunti per una riscossa civica” pubblicato da Garzanti Editore.

De Bortoli ha dialogato con il Sindaco di Varazze, Alessandro Bozzano che ha sottolineato « Dato il successo delle passate edizioni, grazie alla collaborazione con Mondadori Bookstore abbiamo voluto riproporre questo bellissimo evento che ha portato a Varazze autori di spessore che sappiano attrarre alla lettura sempre più persone», l’assessore alla cultura Mariangela Calcagno ha concluso «Il mondo della carta stampata deve sempre attrarre grandi e piccoli e offrire spunti di riflessione a chi legge».

Ferruccio De Bortoli ha così descritto il suo ultimo libro “Ci salveremo. Appunti per una riscossa civica” : «Questo libro è anche un viaggio nelle virtù, spesso nascoste, dell’Italia, perché una riscossa è possibile, ma dipende da ognuno di noi. La deriva populista. Le colpe delle élite. Le virtù nascoste di un paese che può risorgere.

De-Bortoli_Ci-salveremo-670x1024

Ci salveremo? O l’Italia rischia di precipitare in una nuova crisi finanziaria, nel baratro della recessione? Rispondendo a queste domande, Ferruccio de Bortoli ci parla dei costi della folle deriva populista che stiamo vivendo e mette in luce le colpe e le ambiguità delle élite, della classe dirigente, dei media. Eppure il Paese è migliore dell’immagine che proietta il suo governo: ha un grande capitale sociale, un volontariato diffuso, tantissime eccellenze. Questo libro è anche un viaggio nelle virtù, spesso nascoste, dell’Italia, perché una riscossa è possibile, ma dipende da ognuno di noi. Per riuscirci bisogna riscoprire un nuovo senso della legalità e avere un maggior rispetto dei beni comuni; ci vuole più educazione civica, da riportare nelle scuole, e più cultura scientifica; è necessario combattere per una vera parità di genere e per dare più spazio ai giovani in una società troppo vecchia e ripiegata su sé stessa. Il futuro va conquistato, non temuto, e non dobbiamo mai perdere la memoria degli anni in cui eravamo più poveri e senza democrazia. Solo così ci salveremo. Nonostante tutto».

Ferruccio De Bortoli è nato il 20 maggio del 1953 ed è giornalista professionista dal 1975. Ha iniziato a lavorare al “Corriere della Sera” nel 1979 come cronista ed è poi passato alle pagine economiche. È stato caporedattore a “L’Europeo” ed a “Il Sole 24 Ore”. Nel 1997 diventa direttore del “Corriere della Sera”, incarico che ha tenuto fino al 20003 quando è diventato amministratore delegato di RCS Libri. Dal 2005 al 2009 è stato direttore responsabile de “Il Sole 24 Ore” e dal 2009 al 2015 del “Corriere della Sera”. Dal 2015 è presidente della casa editrice Longanesi e dell’associazione Vidas.

Ferruccio_De_Bortoli_1

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...