Scopriamo la frutta e verdura di stagione

La produzione di ortaggi nel mese di maggio ci regala un raccolto ampio e variegato che permette di creare un numero altissimo di ricette. Un arcobaleno di colori invade l’orto, stuzzica la fantasia in cucina e l’appetito a tavola. Eccoci quindi a raccogliere le prime patate novelle, perfette da accompagnare come contorno a ogni secondo. Un alimento ricco di fibre in ogni sua forma e che in questa tipologia regala anche molto selenio e vitamina C.

Il verde nell’orto regna sovrano, in tutte le sue molte sfumature. Tra quelle più conosciute ci sono i toni dallo scuro al chiaro delle zucchine, semplici da coltivare e utilizzabili in molte modalità differenti. Considerando anche il basso contenuto calorico, l’ortaggio è perfetto per chi vuole un alimento gustoso ma leggero. Non bisogna poi dimenticare gli spinaci che sono ricchi di ferro e hanno una grande quantità di calcio, potassio e fosforo.

Divertenti e ricchi di possibilità sono gli asparagi che permettono di creare un gran numero di piatti, sia primi che secondi. Insieme ai piselli, inoltre, contribuiscono a permettere una buona diuresi. Più complesse da utilizzare, invece, sono le fave, che rimangono comunque uno dei simboli delle scampagnate primaverili, soprattutto nelle regioni che compongono il Centro Italia, magari accompagnate da del buon pecorino.

Per dare un tocco di colore alle proprie pietanze, però, non c’è nulla di meglio dei peperoni, con le loro tonalità tra il giallo e il rosso, che regalano allegria alla tavola. Nonostante la loro fama di alimento difficile da digerire, queste verdure contengono una buona quantità di vitamine C e A, oltre ad avere proprietà antinfiammatorie. Stesse caratteristiche sono contenute anche nelle bietole che regalano anche la possibilità di mantenere in salute l’apparato cardiovascolare.

Tra le verdure che si raccolgono a maggio c’è anche uno dei simboli della cucina tipica mediterranea: il pomodoro. Naturalmente non serve che ti elenchiamo i mille usi che tradizionalmente si fanno di questo alimento, ma ti farà piacere sapere che mangiare pomodori abbassa il livello di colesterolo e mantiene in salute le arterie e il fegato.

Sempre in questo periodo si iniziano anche a raccogliere carote, cetrioli, fagiolini, finocchi, ravanelli, sedani e molte altre verdure. Maggio è proprio un mese perfetto per ricominciare a creare in cucina, grazie a tutti questi prodotti che ci raccontano come il risveglio della primavera sia anche il ritorno della varietà nell’orto.

Frutta in abbondanza

Proprio come nell’orto, anche gli alberi a riempirsi di molti prodotti, iniziando a trasformare i fiori in frutti e facendoci riscoprire la dolcezza contenuta nei regali della natura. L’esempio perfetto sono le rosse ciliegie, a cui nessuno può rinunciare durante una salutare passeggiata primaverile. Semplici e facili da mangiare, sono un lusso a cui non si riesce mai a dire basta.

Potrai avere a tua disposizione le prime fragole, perfette da mangiare durante un pic-nic sul prato o per preparare interessanti crostate e torte, sia calde che fredde. Esattamente come questi rossi frutti, anche le pere si dimostrano dissetanti e succose, perfette da mangiare passeggiando, a fine pasto o anche trasformate in ottime marmellate. In questo modo si potrà godere di tutti i loro benefici anche durante i mesi invernali. Assolutamente da provare è quella che unisce la succosa polpa della pera al sapore particolare della cannella.

Più particolari, anche se ormai presenti in molte cucine italiane, sono i kiwi. Dalle molte proprietà positive per il nostro organismo, questo frutto è arrivato da oriente ma si è subito conquistato un ottimo posto all’interno delle nostre coltivazioni, soprattutto nella parte settentrionale dello stivale. L’Italia, infatti, oggi è uno dei più grandi produttori di kiwi al mondo, gareggiando ad armi pari con la Nuova Zelanda.

Anche le nespole sono un frutto che riempie le nostre tavole durante il mese di maggio. Nonostante venga considerato un alimento tradizionale nel nostro Paese, la nespola ha in realtà origini orientali e medio-orientali. In particolare, la varietà che rallegrerà i nostri pomeriggi primaverili, è quella tipica giapponese che ha iniziato ad essere coltivata in Italia in tempi più recenti. Quella invece storica, conosciuta fin dall’antichità, potremo assaggiarla solamente ad ottobre. In entrambi i casi, il piacere di addentare queste piccole gemme gustose sarà sempre estremamente soddisfacente.

Tanti ingredienti, mille ricette

Tutti i doni che la natura ci offre durante il mese di maggio, sono buonissimi da mangiare in maniera semplice, senza particolari lavorazioni o cotture. Ma quando divengono ingredienti di ricette, riescono a rendere ogni pietanza indimenticabile. Partiamo da uno spunto semplice ma non per questo scontato: una ricca insalata. Con la grande varietà di ortaggi che questo periodo ci regala, quale modo migliore di assaporare ogni gusto se non quello di unire il tutto, aggiungendo l’ottimo olio che l’Italia produce, un pizzico di sale e magari aceto o pepe, per gli amanti dei sapori decisi?

I pomodori sono sicuramente tra i più eclettici, grazie anche a una tradizione che ci regala tante idee per valorizzarli al massimo. Impossibile rinunciare a una bella caprese, accostandoli a fettine di mozzarella, oppure addentarli con del semplice pane, magari un po’ vecchio, realizzando così la panzanella romana. Per chi è in vena di sperimentare, però, consigliamo di provare il gazpacho, la tipica zuppa fredda originaria dell’Andalusia, a base proprio di pomodori. Insieme al rosso frutto, potete deliziare il vostro palato anche con i sapori di cetrioli, peperoni verdi e rossi e cipolle. Un mix indimenticabile all’interno di un piatto veramente rinfrescante.

Se invece volete una ricetta più tradizionale, basta guardare i pomodori da un altro punto di vista, considerandoli non soltanto come ingredienti ma anche come contenitori. Svuotandoli completamente del loro interno, infatti, potete riempirli con un composto formato della polpa, pan grattato, alici, capperi e basilico, per ottenere i tipici pomodori ripieni. Se invece volete qualcosa di più sostanzioso, potete sostituire il ripieno appena descritto con del riso condito con aglio, menta, basilico e prezzemolo, unito alla polpa del nostro originale recipiente, per poi passare il tutto al forno. I pomodori con riso sono ottimi da mangiare sia freddi che caldi e comodi da portare in giro durante le tue scampagnate.

Con lo stesso concetto potete realizzare anche delle ottime zucchine ripiene, usando come ingrediente del macinato di carne. In questo modo il verde ortaggio si trasformerà in un delizioso cannellone primaverile. Ma se vuoi godere della bontà della zucchina anche durante i mesi più freddi, ricordati che è un ortaggio molto semplice da far essiccare una volta tagliato a rondelle, rendendolo un originale snack pomeridiano.

Come già detto, gli asparagi sono un ingrediente versatile che può essere usato in diversi modi in cucina. Ti basta frullare, insieme a un pizzico di sale e un po’ d’olio, un mazzetto precedentemente tagliato e fatto lessare in acqua, per creare una crema perfetta da accostare sia a primi che a diversi secondi. Unendola a delle mezze maniche o a delle penne, potrai servire in tavola della pasta con crema di asparagi indimenticabile. Inoltre, grazie al suo sapore delicato, l’asparago si sposa perfettamente con alcune tipologie di pesce. Dopo aver fatto rosolare per pochi minuti in una padella un filetto di merluzzo, aggiungi la tua crema e sorprendi i tuoi invitati.

La frutta di maggio è perfetta per crostate deliziose o anche solo come semplice decorazione, anche se sono molte le regioni che la utilizzano in modo originale, valorizzando al meglio gli altri prodotti locali. La ciambella sarda, ad esempio, sfrutta le ciliegie e la marmellata di pompia (una varietà di limone tipico dell’isola), unendole a una frolla di pasta di mandorle. Un dolce indimenticabile per concludere al meglio il pasto.

La frutta, però, può essere utilizzata anche per dare un tocco in più a piatti salati. Tra le tante, ti consigliamo di provare a realizzare quella del coniglio con ciliegie e porto. Ti sarà sufficiente far cuocere le ciliegie in un pentolino insieme al porto per 10 minuti, in seguito farle raffreddare e snocciolarle per poi rimetterle sul fuoco così da ottenere un ristretto. Utilizza questo sciroppo per condire il tuo coniglio rosolato in olio d’oliva e brodo, per ottenere un secondo originale e decisamente gustoso.

È ormai chiaro che sono davvero molti i modi in cui puoi sfruttare i prodotti naturali tipici del periodo di maggio. Puoi affidarti alla tradizione o sperimentare nuove vie, valorizzando al meglio il gusto tipico di tutte queste verdure e dei diversi frutti. Grazie all’ampia varietà di prodotti a disposizione, l’unico limite è solamente la tua fantasia.

G.P.M.

farrmersmarket

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.