Nuove norme regionali per il contrasto al gioco d’azzardo patologico

Prenderà il via dal 20 maggio in tutto il territorio del Piemonte una misura significativa di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

La Legge Regionale 9/2016 prevede che gli esercenti di sale da gioco già esistenti prima del gennaio 2014 per poter continuare ad avere videolottery (VLT) e new slot (AWP) dovranno verificare la collocazione rispetto ai luoghi sensibili (scuole, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture sanitarie, luoghi di aggregazione giovanile, sportelli bancomat e postamat, esercizi di compravendita di oro e argento, stazioni ferroviarie).

Per i comuni con popolazione superiore ai 5 mila abitanti la norma prevede infatti che questi dispositivi siano collocati a non meno di 500 metri di distanza da tali luoghi sensibili.

Chi non rispetterà la legge avrà una sanzione amministrativa pecuniaria da 2 mila fino a 6 mila €, con la conseguente chiusura dell’apparecchio tramite sigilli.

La norma regionale prevede anche l’oscuramento delle vetrine e della pubblicità relativa all’apertura o all’esercizio delle sale da gioco e delle sale scommesse nonché l’installazione di nuovi apparecchi.

Lo scorso anno nel territorio del Piemonte si è verificato un calo significativo del gioco d’azzardo, pari a 503 milioni di € in meno rispetto al 2016 e, contemporaneamente, non si è verificato un aumento del gioco online.

F.M.

Ludopatia-Come-chiedere-aiuto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...