Magazine cucina – zeppole al forno

Si tratta di uno dei dolci più diffusi durante la primavera. Le sue origini sono napoletane ma, nel corso del tempo, si è diffuso in tutta Italia e non solo. Stiamo parlando delle zeppole, il dolce per eccellenza della Festa del Papà, chiamate infatti anche “zeppole di San Giuseppe”, consumate ormai però durante tutto l’anno.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 250 grammi di farina di tipo 0

  • 125 ml di olio extravergine di oliva

  • 500 ml di acqua

  • 5 uova grandi

  • 1 cucchiaio di zucchero

  • crema pasticcera

  • amarene sciroppate

PREPARAZIONE:

Setacciate la farina, prendete una pentola alta e mettete dentro l’acqua, l’olio e lo zucchero e fate bollire. Quando l’acqua bolle versate la farina ed amalgamate il tutto.

Mescolate con un cucchiaio fino ad ottenere una palla compatta e liscia e fate raffreddare.

Prendete l’impasto raffreddato e mettetelo in una ciotola, aggiungendo le uova una per una, fate ben attenzione a che l’uovo venga assorbito dall’impasto.

Accendete il forno portandolo a 200° e rivestitelo con la carta forno. Prendete l’impasto amalgamato con l’uovo e mettetelo in una sac à poche, formando le zeppole, fate due giri per rendere più gonfie durante la cottura.

Cuocete il tutto per cinque minuti a 200° e poi abbassate a 180° e cuocete per altri venticinque minuti. A quel punto le zeppole saranno dorate e asciutte.

Sfornate le zeppole e lasciatele raffreddare, dividetele con un coltello e guarnitele con la crema pasticcera, chiudetele e decoratele con le amarene sciroppate e lo zucchero a velo e servite in tavola.

pastry-1538782_960_720

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...